Info e chi siamo

La Camera Di Valentina – Le Origini

La Camera Di Valentina nasce come rubrica di arte erotica in un blog di informazione, nel 2016. Purtroppo di quella iniziale parentesi non resta più nulla, poiché una volta cessata la collaborazione con il blog, gli articoli “per motivi di sicurezza” sono stati cancellati tutti. Dopo un anno di stallo, nel 2018 l’attività riprende, inizialmente solo con la pagina facebook e in seguito con l’apertura della pagina Instagram fino, nel 2019, a quella del blog dove ti trovi. 

Oggi, invece:

Su Instagram la community sostiene il progetto, arricchendolo: l’arte erotica diventa così non solo un costante esercizio creativo, ma anche un modo per scardinare tabù intorno alla sessualità, creare un safe place non giudicante e tessere intersezioni con tematiche femministe. 

Chi è Valentina?

Il nome Valentina – e il perché si chiami così un sito di arte erotica – è un omaggio a Valentina Rosselli, personaggio indimenticabile di Guido Crepax. Valentina vive avventure oniriche ed erotiche, molto perverse, oscure e intense. Diventa quindi il simbolo perfetto per il concetto di arte erotica, che vive simultaneamente nella mente e nella carne. 


Chi siamo?

la camera di valentina
Gea Di Bella

Gea Di Bella, ’95, palermitana.
Studia da tutta la vita, in maniera profana e selvaggia, ciò che ama di più: la storia dell’arte; adesso studia anche all’Accademia di Belle Arti di Palermo. Attraverso l’arte decodifica un po’ sia se stessa, sia il mondo intorno. Approfondire l’arte erotica significa anche approcciarsi alla sessualità in maniera positiva e quindi apre questo spazio, di cui è proprietaria, per abbattere tabù e creare uno luogo sicuro per tutt*.
@geadibella
@cameravalentina_
@cameravalentina2

la camera di valentina
Giulia Zollino

Giulia Zollino, ’92, trevisana.
Antropologa, educatrice sessuale, operatrice di strada. Si occupa di creare percorsi di educazione alla sessualità e su instagram fa divulgazione attiva riguardo il sex work, abbattendone bias, pregiudizi e stereotipi.
Scrive anche per “Frisson Magazine”, con la quale fondatrice (Francesca Ceccarelli) ha fondato anche “Spettinate”, un’iniziativa per sostenere l* sex worker.
Qui su La Camera Di Valentina cura una rubrica mensile dal nome “Storie Di Strada” nella quale i dialoghi con l* sex worker scoperchiano tematiche sorprendenti riguardo il lavoro sessuale.
@giuliazollino

la camera di valentina
Francesca Paola Plicato

Francesca Paola Plicato, ’94, palermitana.
Ha studiato al liceo linguistico, a Palermo e ora vive e lavora a Parigi. La sua curiosità e passione per le lingue, che continua ad approfondire autonomamente, non l’hanno mai abbandonata.
Per il blog traduce gli articoli della rubrica “La Camera Di Valentina“.
@franniedot